Chi è Marcelino Núñez?

Bigon e Di Vaio hanno già avuto i primi contatti con l’agente di Marcelino Nunez, la nuova promessa del calcio cileno.

Il centrocampista classe 2000 che potrebbe giocare sulla mediana, vanta già 5 presenze con la nazionale maggiore del suo paese ed è considerato in patria uno dei migliori calciatori del paese.

Il prezzo del cartellino è di almeno 3 milioni di euro ma non sarà facile prenderlo, su di lui ci sono tante società interessate.

Ma chi è Marcelino Nunez? Può fare bene al Bologna? Scopriamolo insieme!

Marcelino Ignacio Núñez Espinoza è nato a Independencia il 1º marzo del 2000, è un calciatore cileno, centrocampista dell’Universidad Católica.

Cresce calcisticamente proprio nella squadra giovanile dell’Universidad Catolica, mettendosi in mostra a livello sudamericano nella categoria U19 allenata da Andrés Romero, gioca così bene che dopo quella stagione, firma il suo primo contratto da professionista nel gennaio 2020.

Debutta il 21 febbraio 2020 contro il Deportes Iquique, giocando 25 minuti nella vittoria per 3-1 della squadra studentesca, e da allora inizia a giocare più minuti in prima squadra, conquistando in breve tempo la maglia da titolare, solo un infortunio blocca la sua crescita, ma recupera bene entro la fine della stagione.

Nella stagione successiva infatti è già titolare fisso e pilastro della squadra, pensate che tra tutte le competizioni (campionato, coppa nazionale e Libertadores) ha già fatto 61 presenze, 10 gol e 11 assist. Numeri esaltanti per un ragazzo del 2000.

Infatti nell’ultima stagione conquista lo scudetto da protagonista assoluto, uomo chiave in mezzo al campo, che da il tempo di gioco, un vero costruttore di gioco, con una visione ottima e tempismo perfetto.

Può ricoprire varie zone di campo, può stare davanti alla difesa, può giocare più avanti sulla trequarti, e come terzino sulla fascia. Ruoli che ha già ricoperto egregiamente in prima squadra in caso di necessità ma soprattutto nelle categorie giovanili.

Ha molta esperienza internazionale, sia giocando le coppe sudamericane con il club, che con la nazionale maggiore. Penso sia pronto al salto di qualità e ad andare in campionati più forti.

Davanti alla difesa con quel destro delicato e con un ottima tecnica può fare la differenza in tante realtà. L’unica cosa che non può migliorare in modo notevole è il fisico. Con 173 cm per 63 kg, soffrirà molto il duro calcio europeo.

Deve migliorare anche l’aspetto tattico, visto che in patria, nel campionato cileno, non sono assolutamente di buon livello e deve fare almeno 3-4 mesi per ambientarsi prima di essere buttato nella mischia. Ma le potenzialità sono grandi per un intelligente e duttile centrocampista come lui.

Núñez è seguito attivamente anche dal Fluminense di Rio de Janeiro, che sembra anch’essa molto vicina alla chiusura, ma dalla parte del Bologna, ci sono più opportunità di alzare il tiro sul cartellino e la volontà del giocatore di fare un’esperienza in Europa.

Penso che sia un ottimo calciatore da prendere come investimento per il futuro, può crescere tanto in Italia e dare una buona plusvalenza visto il piccolo investimento richiesto. Personalmente credo che possa fare meglio in campionati dove l’aspetto tattico e fisico siano meno importanti, ma come sempre spero che mi possa smentire.

E tu? Che ne pensi di Nunez? Può fare bene al Bologna? Lascia un commento qui sotto!

Lascia un commento