Con l’infortunio di Tiémoué Bakayoko e la partenza per la Coppa d’Africa di Kessié e di Ismaël Bennacer. Il Milan ha bisogno il prima possibile di un rinforzo in mediana.

 

Il nome più seguito in questo momento è William Carvalho del Betis, in scadenza contrattuale nel 2023.

 

Il Betis chiederebbe 15 milioni di euro per cedere William Carvalho ma il Milan vuole tentare, la strada del prestito con diritto di riscatto.

 

L’ingaggio del giocatore non è elevato, sono 2,5 milioni di euro netti a stagione, più che sostenibili per il Milan.

 

Ma chi è William Carvalho? Può fare bene al Milan e in serie A? Scopriamo insieme le sue caratteristiche e storia.

 

William Silva de Carvalho è nato a Luanda, il 7 aprile del 1992, è un calciatore portoghese di origine angolana, centrocampista del Betis e della nazionale portoghese, con la quale si è laureato campione d’Europa nel 2016 e ha vinto la UEFA Nations League 2018-2019.

Cresce nel settore giovanile dello Sporting Lisbona, e si fa notare soprattutto per le sue caratteristiche fisiche rocciose, evidenziando doti importanti come stopper.  Esordisce, a 18 anni, il 3 aprile 2011 nel pareggio esterno 1-1 contro il Vitória Guiamarães.

 

Viene girato in prestito biennale e accumula esperienza in Belgio, due anni al Cercle Brugge, in cui totalizza 52 presenze, diventando una pedina fondamentale del club e migliorando di parecchio le proprie qualità, messe poi in mostra di ritorno allo Sporting.

 

Diventa un pilastro della squadra portoghese, dal 2013 al 2018, gioca quasi sempre, 193 presenze e 11 gol. Un muro davanti alla difesa, che sposta gli equilibri in modo silenzioso.

 

Con i biancoverdi ha vinto una Coppa di Portogallo, una Supercoppa e una Coppa di Lega, mancando però l’appuntamento alla conquista dello scudetto.

 

Nel 2018 arriva dunque la chiamata del Betis, che lo acquista per 16 milioni. La sua prima stagione in Andalusia è positiva, segnata da 23 presenze, poi però arriva un lungo stop dovuto a un’ernia al disco.

 

Gioca poco nella stagione successiva ancora in ripresa dal grosso infortunio, ma nella stagione 2020/2021 riprende un posto fisso da titolare.

 

Oggi non è una prima scelta del tecnico cileno Manuel Pellegrini in Andalusia. Pertanto, potrebbe essere ceduto e sembra che vuole cambiare aria.

 

William è forte fisicamente, con 187 cm per 88 kg, con un forte senso della posizione, abile nella lettura delle linee di passaggio e negli intercetti, bravo nei contrasti e nella lettura della posizione.

 

Non facile da superare anche in contrasti aerei, è schierato prevalentemente come mediano di centrocampo, ma all’occorrenza anche come difensore centrale.

 

Abile nel bloccare l’azione avversaria, è altresì valido nel far ripartire il gioco grazie ad una considerevole visione di gioco e buon piede destro.

 

Da ricordare la grandissima esperienza internazionale, con la nazionale lusitana ha già fatto 64 partite con 4 gol, e ha giocato 35 partite tra Champions ed Europa league.

 

Sembra messo bene fisicamente e potrebbe portare sicurezza sulla mediana di qualsiasi squadra di serie A.

 

Il Milan sembra tenerlo d’occhio da vicino e vuole prenderlo subito a gennaio per colmare il vuoto che ci sarà con la coppa d’Africa e con giocatori che non rinnovano il contratto.

 

E tu che ne pensi di William Carvalho? Può far bene in serie A? Lascia un commento qui sotto!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui