Sia la Juventus che la Roma pensano ad Axel Witsel. Se parte McKennie, che ha offerte in Inghilterra, in casa Juventus l’obiettivo è il centrocampista belga.

 

La Roma invece, ha bisogno di un altro centrocampista, e il mancato accordo con tanti candidati, portano al nome di Axel.

 

Ma chi è Axel Witsel? Può fare bene in Serie A? Scopriamo caratteristiche e carriera.

 

Axel Laurent Angel Lambert Witsel è nato a Liegi, il 12 gennaio del 1989, è un calciatore belga di origini martinicane, centrocampista del Borussia Dortmund e della nazionale belga.

 

Muove i primi passi nel club del Visé, ma a quindici anni viene preso dallo Standard Liegi, nel quale ha esordito a soli 17 anni nel 2006 (per un totale di 192 gare e 44 reti).

 

Una prima stagione sorprendente, non gioca titolare, ma visto l’età gioca tanto, segnando anche il suo primo gol da professionista, il 18 marzo contro il Roeselare.

 

Questa prima stagione lo proietta nel calcio che conta, si fa notare con 16 presenze e 2 gol.

 

Nella stagione successiva gioca da titolare affiancato a Fellaini, ed è subito decisivo alla prima giornata di campionato, con un bel gol contro il Waregen.

 

Segnerà altri 6 gol in stagione, con 33 presenze e 7 reti, conquistando il titolo di calciatore belga dell’anno e il campionato dopo 25 anni. Si mette subito in mostra a livello internazionale, come uno dei migliori prospetti del calcio.

Giocherà per il club per altre 3 stagioni, sempre da protagonista, esordendo in champions e con la nazionale maggiore, giocando ottime partite, con doppiette e assist fondamentali. Da ricordare il suo intervento violentissimo sulla caviglia del polacco Marcin Wasilewski, causandogli una doppia frattura a tibia e perone. Fu squalificato per 10 partite e ha dovuto pagare una multa iniziale di 2500 euro poi ridotta a 250.

 

Il 13 luglio 2011 viene preso per 13.5 milioni di euro dal Benfica, Gioca soltanto una stagione con il club portoghese.

 

Firma un contratto quinquennale, con una clausola di rescissione fissata a 40 milioni di euro, gioca da titolare, ma non riescono a vincere il campionato nazionale, uscendo dalla Champions nei quarti contro il Chelsea di Di Matteo.

 

Witsel gioca bene in quella stagione, sempre da titolare, infatti nella stagione successiva, dopo poche partite, il 3 settembre del 2012 arriva lo Zenit di Spalletti, che paga tutti i 40 milioni della clausola per portarselo via.

 

Allo Zenit vince tutto, anche lì da protagonista, esplode definitivamente, diventando un pilastro del club. Vince il campionato russo e due supercoppe di Russia, con ottime apparizioni in Champions ed Europa League.

 

Sono 180 partite, 22 reti e 14 assist. Ma il 3 gennaio 2017, lo Zenit annuncia il suo trasferimento al club cinese del Tianjin Quanjian. Pensa che Axel ha firmato un contratto di quattro anni e mezzo, con un ingaggio pari a 18 milioni di euro a stagione.

 

Ci va per ovvi motivi economici, ma non riesce a fare bene e soprattutto non riesce a stare lontano dal calcio che conta, dalla sua tanta amata Europa.

 

Qualche mese dopo infatti ritorna in Europa, Il 6 agosto del 2018 firma con il Borussia Dortmund, squadra con cui milita ancora oggi.

 

Witsel è un giocatore dotato di un’ottima tecnica di base: il primo controllo è sempre perfetto e raramente è in difficoltà quando è pressato.

 

Sa districarsi nel traffico, perché ha un buon dribbling per cui utilizza entrambi i piedi. Con una buona capacità di calcio, ma tira di rado verso la porta da fuori area e preferisce giocare sul corto più che sul lungo. 

 

Dotato di un’ottima visione di gioco, con eleganza sfrutta le ottime qualità tecniche e le doti fisiche naturali, essendo alto 186 cm per 81 kg, rendendolo così un centrocampista in grado di combinare forza fisica e palleggio.

 

È un giocatore che ricerca il dialogo nello stretto per permettere alla squadra di salire col pallone ragionando. Sa creare gioco e decide i tempi di gioco, non è un vero assist man, ma sa il fatto suo.

 

Ha già l’esperienza necessaria per giocare in qualsiasi top club del mondo, potrebbe essere un ottimo acquisto per la serie A.

 

E tu che ne pensi di Axel Witsel? Può fare bene in A? Lascia un commento qui sotto!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui