Il Milan ha ormai deciso su chi puntare per rinforzare la trequarti. Si tratta di Romain Faivre, il fantasista 23enne che milita nel Brest. 

 

Il talento francese è da tempo nel mirino di Geoffrey Moncada, che lo conosce bene dai tempi del Monaco.

 

Con le difficoltà per arrivare al più esperto Corona, il Milan punta ad una trattativa più semplice, anche se il Brest intende monetizzare il più possibile dalla cessione del suo gioiellino. 

 

Non meno di 15 milioni di euro. Il Milan ne ha messi sul piatto 10 più bonus e spera di raggiungere, già nelle prossime ore, un’intesa con la società transalpina.

 

Ma chi è Romain Fraive? Può fare bene al Milan? Scopriamo insieme le sue caratteristiche e carriera.

 

Romain Faivre nasce a Asnières-sur-Seine il 14 luglio del 1998, è un calciatore francese, centrocampista del Brest.

Gioca in tante giovanili, al Gennevilloise, RC France e al Tours prima di passare alla squadra B del Monaco.

 

Gioca tanto con la squadra B, sono in totale 62 presenze e 9 gol nel Championnat de France Amateur. Conquistando a suon di ottime prestazioni la possibilità di giocare in prima squadra.

 

Il debutto in prima squadra avviene nel corso della stagione 2018/2019, contro il Lorient in una partita di Coupe de la Ligue. Pochi giorni dopo esordisce anche in Ligue 1, contro il Guingamp.

 

Ma dopo l’esonero di Thierry Henry, viene girato nuovamente alla squadra B, e questo non piace al calciatore che non voleva più scendere di categoria, voleva continuare ad alti livelli, in serie A.

 

Perciò decise di cambiare aria, vuole giocare con continuità e crescere ad alti livelli, nell’estate 2020 si concretizza il trasferimento al Brest, che investe circa 400 mila euro per comprare il cartellino, un ottimo investimento per un talento come lui.

 

Nell’ultima stagione con la nuova squadra, stupisce tutti, esplode definitivamente, conquistando la titolarità, giocando ottime partite, a volte magiche, con una classe che pochi possono sfoggiare.

 

Gioca 37 partite ufficiali, con 6 gol e 5 assist, numeri incredibili per l’età e per la prima vera stagione da titolare.

 

Si mette in mostra ed infatti oltre al Milan, che ora sembra vicino a prenderlo, anche tante altre squadre lo monitorano da vicino.

 

A livello tattico è molto duttile, può ricoprire più ruoli.

 

gioca più spesso come esterno sinistro nel 4-4-2 e nel 4-2-3-1 dell’allenatore Olivier Dall’Oglio. Ma sa giocare anche sulla fascia destra ed eventualmente pure da trequartista puro. 

 

Perchè possiede ottimi piedi e una egregia visione di gioco, è un mancino molto dotato a livello tecnico e abile nel dribblare gli avversari. 

 

Ha un gran controllo di palla e un’invidiabile capacità di andar via in dribbling al diretto marcatore, saltandolo spesso con giocate sorprendenti, con tunnel e altri numeri molto spettacolari.

 

Bravo anche sul tiro da fermo e nel battere i calci d’angolo, può essere decisivo in queste situazioni e creare imprevedibilità.

 

Deve migliorare fisicamente, diventare più forte, e soprattutto contenere la fantasia, diventare più concreto, ma sa regalare giocate divertenti ed efficaci.

 

é alto 180 cm per 76 kg, non bravo nel difendere la palla, ma può migliorare tanto visto la giovane età.

 

Fa parte delle nazionali Under francesi con 8 partite e due gol con l’Under 21, e con molta probabilità debutterà con la nazionale maggiore nei prossimi mesi.  

 

Se curato da Pioli su alcuni dettagli tecnici può essere impiegato fin da subito come vice Diaz, e come colpo in prospettiva può essere molto interessante.

 

E tu che ne pensi di Romain Faivre? Può far bene in Serie A? Lascia un commento qui sotto!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui