Chi è Ardian Ismajli?

Il difensore kosovaro classe 1996, rientra nella tripla operazione che ha portato Mraz e Nikolaou allo Spezia.

 

Ma chi è Ardian Ismajli? Può far bene all’Empoli? Scopriamo le sue caratteristiche e carriera. 

 

Ardian Ismajli è nato a Majac il 30 settembre del 1996, è un calciatore kosovaro naturalizzato albanese, difensore dell’Empoli e della nazionale albanese.

Cresciuto nel settore giovanile del 2 Korriku, una delle squadre della capitale del Kosovo,  Pristina. nel 2015 va in prestito all’FC Prishtina. Nel febbraio 2016 viene acquistato dall’Hajduk Spalato, aggregato fino al termine della stagione con la seconda squadra.

 

Esordisce nella Prima Divisione croata già nel corso dell’ultima partita della stagione 2015/16, e in quella successiva colleziona 20 presenze segnando il primo gol da professionista.

 

Rimane in Croazia fino al 14 settembre 2020 mettendo insieme 93 presenze complessive tra campionato e coppe, con due reti messe a segno e due assist, giocando le qualificazioni di Europa League, acquisendo esperienza internazionale.

 

Nel mercato estivo del 2020 viene preso dallo Spezia per una cifra importante di 2,5 milioni di euro. Dopo aver giocato nove partite con la maglia della selezione Under-21 del Kosovo e con la nazionale maggiore kosovara il 29 maggio 2018, decide di giocare per la nazionale albanese. Con questa ha finora collezionato 11 presenze, facendo il suo esordio il 17 novembre 2018.

 

Difensore centrale, all’occorrenza anche terzino destro, Ismajli ha tutte le caratteristiche per essere definito un “stopper moderno“. Abbina la sua forza fisica e la notevole velocità ad una buona tecnica individuale. Ordinato tatticamente e dotato di un ottimo senso del posizionamento.

 

Forte fisicamente non molla mai l’avversario, cercando sempre il contatto fisico, che risulta nella maggior parte dei casi vincente.

 

Non ha paura degli scontri, anzi, li cerca per sottomettere gli avversari, per sfidarli duramente. Arcigno in marcatura, con una grinta invidiabile.

 

Sa anche far ripartire il gioco con semplicità, non è un bonucci di turno, ma per essere un difensore di peso, ha una tecnica sufficiente per far ripartire da dietro quando c’è la possibilità.

 

Può giocare anche come terzino, ma non attacca tanto la profondità, è più da marcatura e copertura, non vede molto la porta, come se fosse un po’ intimorito.

 

Ha comunque sorpreso la stagione scorsa, con 17 partite, 1 gol e due assist in serie A. Ma è stata tutta la squadra a fare un capolavoro di stagione.

 

In carriera ha totalizzato 120 presenze, 3 gol e 2 assist. 

 

Può essere il difensore giusto per L’Empoli, ha l’esperienza giusta e vuole diventare un pilastro in serie A, titolare fisso. 

 

E tu che ne pensi di Ardian Ismajli? Può far bene all’Empoli? Lascia il tuo commento qui sotto!

Lascia un commento