Chi è Nehuén Pérez?

Il difensore Nehuén Pérez è ad un passo dall’ufficialità con l’Udinese.

 

é già stato ad un passo dall’Italia con gli interessamenti di Parma e Roma, in questa estate è stato corteggiato anche dal Cagliari.

 

Arriva in Italia con la formula del prestito, per maturare ancora e diventare in un ambiente che sembra cucito per lui in questo momento, un calciatore di rilievo, un difensore titolare di qualsiasi big. 

 

Si ispira a Otamendi e Sergio Ramos, e potrebbe partire subito da titolare.

 

Ma chi è Nehuén Pérez? Può fare bene all’Udinese in serie A? Scopriamo le sue caratteristiche e carriera.

 

Patricio Nehuén Pérez è nato a Hurlingham il 24 giugno del 2000, è un calciatore argentino, difensore dell’Atletico di Madrid.

 

Cresce nei vivai dell’Argentinos Juniors, dal 2007 al 2017, esordendo in prima squadra il 9 maggio del 2018.

é cresciuto in fretta il ragazzo, giocando titolare in tutte le partite nelle categorie under della squadra argentina sempre da difensore, un pilastro in mezzo al campo, dando sicurezza al reparto.

 

Ora è strano pensare che quando era molto piccolo in realtà giocava come centravanti, era un vero bomber tra i pulcini, ma all’Argentinos cambiò ruolo, indietreggiando il suo raggio di azione fino ad diventare uno dei difensori in prospettiva più importanti della nazione.

 

In poco tempo infatti conquista anche la maglia della nazionale celeste, ora già con 9 presenze e due gol con l’Under 23.

 

Ma viene strappato subito al calcio argentino, con sole 3 presenze tra i professionisti, infatti il 3 ottobre 2018 passa definitivamente all’Atletico de Madrid per 2 milioni di euro.

 

Preso per sostituire la partenza di Godin, non è mai stato inserito nella rosa dell’Atletico, vogliono inserirlo con i tempi giusti, aspettando la sua crescita per rimanere poi fisso nella squadra del Cholo.

 

Fu girato in prestito in Portogallo, in una delle rose più giovani d’Europa, Perez contribuisce al capolavoro Famalicao, squadra tornata in Primeira Liga dopo 25 anni e in grado di piazzarsi al sesto posto, ad un passo dalla qualificazione ai preliminari di Europa League.

 

é stato eccezionale in quella stagione visto la giovane età, uno dei migliori difensori della liga e punto di riferimento della squadra, segnando pure un gol.

 

Ritorna in Spagna, ma sempre in prestito, alla squadra del Granada, ma qui non gioca tanto, con sole 14 presenze e pochi minuti di gioco, non convincendo El Cholo che potesse giocare da titolare nella sua rosa.

 

Ma con le nazionali Under dell’Argentina andava alla grande! Giocava sempre, decisivo nelle varie competizioni e amichevoli, con Scaloni che lo teneva monitorato da vicino.

 

Partecipa poi alle ultime olimpiadi di Tokio, giocando due partite da capitano.

 

Ora la sua nuova opportunità di affermarsi definitivamente, in un ambiente quello dell’Udinese, ideale per lui.

 

Fisico definito e compatto, rapido e veloce nell’allungo, appare a prima vista come un difensore difficile da superare nell’uno contro uno, Nehuen Perez distribuisce 184 centimetri di altezza su poco più di 80 chili di peso. Dotato di una buona tecnica di base, bravo nel primo passaggio, veloce in esecuzione. 

 

Gioca molto alto e aggredisce l’avversario con un grande senso dell’anticipo e rapidità. Effettua 1.7 contrasti a partita con un successo pari al 65% e primeggia anche nei duelli aerei.

 

In caso di necessità può far ripartire la squadra, ha una buona visione per essere un centrale, e riesce con passaggi decisi e precisi a far girare la palla piuttosto che partire subito con i calci lunghi, una caratteristica molto attuale.

 

All’Udinese potrebbe partire subito da titolare, ha tutte le carte per far bene in serie A.

 

E tu che ne pensi di Perez? Può far bene all’Udinese? Lascia un commento qui sotto!

 

Lascia un commento