La storia dei Videogiochi sul calcio

PELE COPERTINA - La storia dei Videogiochi sul Calcio

La prima casa e console in assoluto a creare videogiochi sul calcio, è stata la storica e importante, Atari, poi la SNES per finire oggi con la PS4.

Sono passati quasi 40 anni di giochi stupendi e di rivoluzione tecnologica, questi videogames ci hanno accompagnato per tanti anni, alcuni sono oggi delle vere reliquie per tutti i gamers.

 

Senza di loro non ci sarebbe oggi gli stupendi FIFA 19 e PES 2019.

Andiamo ora ad illustrarti alcuni, o meglio i più famosi classici della storia:

 

1- ATARI SOCCER (1980)

ATARI SOCCER - La storia dei Videogiochi sul Calcio

In realtà questo cappolavoro dell’epoca non è stato il primo gioco in assoluto, ma il primo realizzato dalla Taito non possiamo considerarlo un “vero gioco” sul calcio visto tutte le difficoltà tecniche e di giocabilità.

Perciò gli esperti considerano proprio Atari soccer il primo vero gioco in assoluto sul calcio, aveva una grafica molto curata per l’epoca, erano semplici ovviamente considerando i nostri di oggi (pensa all’evoluzione dei computer e console in 40 anni), ma si poteva già vedere la movimentazione delle gambe.

Anche la giocabilità non era male, e la movimentazione simulava il più possibile una vera partita di calcio.

 

2 – Pelé’s Soccer (1982)

hqdefault - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Nel 1982 l’Atari ci riprova e crea per la sua console Atari 2600, Pelé’s Soccer prendendo come riferimento il “Re” del calcio, il grandissimo Pelé.

Qui c’è stata una piccola evoluzione, questo è uno dei primi giochi a colore, il primo sul calcio.

La grafica è più scarsa del primo gioco (Atari Soccer), i giocatori qui sembrano delle piccole palline colorate, molto brutto da vedere, però la movimentazione è speciale e si vede finalmente un campo con le giuste proporzioni.

 

3 – Soccer Raupisoft (1982)

RAUPSOFT - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Sempre nel 1982, è arrivato dal nulla il Soccer Raupisoft, portando un’altra rivoluzione, oltre ai colori (meno curati rispetto a Pelé’s Soccer) ha una prospettiva simile al nostro odierno 3d.

Una visione laterale molto ben fatta, peccato per la movimentazione dei giocatori molto scarsa ed a rallent.

Quasi impossibile da giocare!

 

4 – International Soccer (1983)

INTERNATIONAL SOCCER - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Uscito per la console Commodore 64, in questo gioco, tutti i giocatori sembrano dei giganti con prospettive al dir poco strane.

Ha più dettagli rispetto ai precedenti, puoi per la prima volta scegliere la difficoltà degli avversari e puoi giocare con un tuo amico non solo più uno contro l’altro, ma anche assieme contro i bot nella stessa squadra.

È stato il primo gioco a togliere la leadership dell’Atari nei videogiochi di calcio.

 

5 – Superstar Soccer (1987)

SUPERSTARSOCCER - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Sviluppato sempre per Commodore 64 e anche per lo Spectrum, finalmente dal 1983, avviene un’altra rivoluzione.

Questa volta riguardante il gameplay molto più veloce e intuitivo, i passaggi e i tiri in porta sono veloci e molto più fluidi rispetto a tutti gli altri video giochi fin’ora realizzati.

Potevi prevedere dove andava la palla e gli avversari, sembrava un vero simulatore con una piccola attenzione alla fisica più pulita.

 

6 – Italia 90 (1989)

ITALIA 90 - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Il primo gioco ispirato ai mondiali di calcio, appunto i mondiali italiani, è uscito su due nuove console che avrebbero cambiato la storia dei videogames.

Il Master System e il Mega drive, una concorrenza che ha fatto storia e che a contribuito allo sviluppo tecnologico del settore.

In questo gioco dopo il tiro la prospettiva cambiava, così il palyer poteva visualizzare, come se fosse in prima persona, se la palla entrava o no dentro la rete.

Una trovata geniale, che ti creava molta ansia e curiosità di vedere come andava a finire ogni occasione.

 

7 – Super Sidekicks (1992)

SUPER SIDEKICKIS - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Qui siamo ormai entrati negli anni 90, la tecnologia è migliorata tantissimo, il gioco sviluppato dalla SNK per la sua console Neo Geo, era di un altro livello rispetto ai precedenti.

Tutti i giocatori hanno un proprio disegno dettagliato e riconoscibile, tutto lo stadio è finalmente animato, e possibile fare finte, dare spintoni, rovesciate e prendere il tempo all’avversario.

Tutti i giocatori in campo si muovevano con una certa logica e tatticamente perfetti per evitare di subire gol.

 

8 – Fifa International Soccer (1993)

FIFA INTERNATIONAL SOCCER - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Bene! Questo è il primo FIFA, la serie di giochi sul mondo del calcio più venduta in assoluto.

Viene riconosciuto come Fifa 94 dagli appassionati, è stato un gioco molto famoso all’epoca uscendo sia su Mega Drive, Genesis e SNES.

È stato il primo ad avere una vista isometrica del campo di gioco, con l’approvazione ufficiale della FIFA, anceh se non hanno potuto mettere i nomi reali dei calciatori.

Il primo gioco a fornire un vero realismo grafico e di fisica, oltre a questo i suoni erano registrati dal vivo dai tifosi in alcuni stadi.

 

9 – International Superstar soccer (1995)

international superstar soccer - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Qui entra un’azienda che farà storia nel mondo dei video games sul calcio, la grandissima Konami.

Con International Superstar soccer, fa il suo esordio che in pochi mesi partendo dal giugno 1995 arriva a diventare un fenomeno mondiale in pochi mesi.

Esce prima per SNES e poi anche su Mega Drive e Playstation, diventando alla fine del 1995, il gioco più venduto e in crescita di Fans.

In questo gioco per la prima volta potevi distinguere molto facilmente dalla grafica ogni calciatore con in aggiunta il suo nome sullo schermo.

Tutte le animazioni sono fatte molte bene e potevi vedere anche una mini mappa per capire dove e come si muovevano i giocatori in campo.

Potevi ruotare il calciatore, fare delle finte e tirare in vari modi possibili.

 

10 – Actua Soccer (1995)

ACTUAL SOCCER 1024x640 - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Sempre nel 1995 esce Actual Soccer, uno dei primi giochi con una grafica interamente in 3D.

È stato uno dei primi giochi con la nuova console rivoluzionaria Playstation a lasciare il segno, finalmente si poteva sfruttare al meglio il potenziale del 3D e delle prospettive diverse in mezzo al campo.

La giocabilità non era il massimo, ma rimane sempre considerato il primo gioco di livello in 3D mai uscito sul calcio. 

 

11 – Fifa 96 (1996)

fifa 96 ss4 - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Con una pulizzia incredibile rispetto all’Actual Soccer, inizia tutta la grande storia di successi di FIFA.

Rispetto alla concorrenza, sia la grafica che la giocabilità era veramente superiore, dopo l’uscita su Playstation, supera alla grande in numero di vendite sia Actual soccer che International Superstar Soccer.

Iniziava una leadership del setore, che durò fino al primo Winning Eleven della Konami.

 

12- Fifa Road to World Cup 98 (1998)

FIFA 98 - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Con questo gioco, la EA (Electronic Arts) ha portato cambiamenti storici, come per esempio, una prima ed embrionale espressione faciale dei calciatori.

Con più di 189 squadre con i nomi ufficiali e giocatori ufficiali, una modalità di personalizzazione dei calciatori, è diventato il gioco più completo fino a quel momento.

La EA con FIFA 98 pensava di aver steso definitivamente tutti gli avversari, ma una grande sorpresa soli 2 anni dopo rivoluziona un’altra volta il mercato.

 

13 – Winning Eleven (2000)

WINNING ELEVEN - La storia dei Videogiochi sul Calcio

Nel 2000 arriva il gioco che ha cambiato tutto il mercato per sempre, con questo gioco iniziò la battaglia mai finita tra FIFA e PES.

In oriente esce con il nome Winning Eleven, con un successo enorme a tal punto da far uscire il gioco il più veloce possibile anche in occidente, questa volta con il nome che conosciamo, Pro Evolution Soccer (PES).

Ha copiato tutte le caratteristiche di successo di FIFA introducendo però novità mai immaginate e una giocabilità molto più simulativa e accativante.

I gicatori si muovevano con grazia e la fisica di gioco era impressionante per l’epoca.

Chi non si ricorda della MASTER LEAGUE!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui