edmundo scimmia - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Edmundo Alves de Souza Neto, nato il 02/04/1971 a Niterói, Rio de Janeiro.

 

 

Edmundo è cresciuto in una casa molto umile, suo padre era un parrucchiere e sua madre faceva le pulizie.

edmundo e il padre - Edmundo o animal: Tutta la storia!

 

Anche se esistevano molte difficoltà economiche lui ha avuto un’infanzia molto felice e allegra.

Era un gran giocherellone, giocava sempre con gli amici per strada scherzando e prendendo in giro le persone.

Ma la sua più grande passione era quella di giocare a calcio per strada, proprio in mezzo alla strada, con quelle porte fatte con le ciabatte.

Da sempre, Edmundo fu un grande tifoso del Vasco da Gama, guardando sempre il bellissimo gioco di Roberto dinamite, che lo faceva impazzire.

Edmundo giocava con una piccola squadra di quartiere, si divertiva tantissimo, e come tutti i bambini di quella realtà, giocava nei piccoli campi di terra battuta e per strada sull’asfalto rovinato, molte volte senza scarpe.

All’età di 9 anni fu visto da uno scout, in mezzo alle auto che giocava, fu così colpito che lo portò a giocare in un piccolo Club della città di Niteroi, il Fonseca futebol clube.

Poco tempo dopo il Fonseca andò a giocare contro il Vasco da Gama, ed il Vasco rimase colpito da quello che aveva visto, da quei piedi calibrati che il piccolo Edmundo aveva fatto notare durante la partita, portandolo subito a giocare a Rio.

All‘epoca tutti i ragazzini non andavano a giocare subito a calcio a 11 come oggi, ma la scuola passava dal calcio a 5, infatti Edmundo ha iniziato proprio con questo sport, che ormai conosciamo bene anche in Europa. Un tipo di gioco più tecnico è più disciplinato per quanto riguarda la movimentazione.

E così il nostro protagonista rimase a giocare a calcio a 5 dai 9 ai 14 anni, solo dopo Edmundo andò in prestito al Botafogo sempre nel calcio a 5, ritornando nello stesso anno per cominciare con il suo più grande sogno quello del calcio a 11.

edmundo giovane al vasco - Edmundo o animal: Tutta la storia!

 

Diventando professionista poi a 20 anni, un esordio nel 1991 sempre con la maglia del Vasco, quella maglia che avrebbe indossato tante volte.

Già nel 1992 Divenne titolare della squadra facendo copia in attacco con il grande,  grandissimo, Bebeto. Una coppia esplosiva!

Insieme conquistano la coppa di Rio de Janeiro e la coppa Guanabara, giocando alla grande, distruggendo le difese avversarie, sempre con molta ironia, giocando con gli avversari, sia fuori che dentro al campo. Ma il nostro protagonista, non era ancora diventato l’animale che abbiamo poi conosciuto in futuro.

Il suo calcio era così brillante, così passionale, vibrante, che dopo la conquista di queste coppe fu convocato addirittura subito in nazionale.

Alla fine della stagione arrivò il palmeiras, che lo voleva fortemente, quel Palmeiras finanziato dalla Parmalat,un Palmeiras storico, che lo ha voluto tantissimo. Così tanto da pagarlo tanti quattrini, infatti Edmundo diventò il calciatore più pagato del Brasile fino a quel momento.

edmundo palmeiras 1 - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Una storia sconvolgente, nel 93 è andato tutto nel modo giusto, il giocatore faceva sempre la differenza, il suo carattere è venuto fuori, finalmente, è iniziato ad uscire l’animale nascosto dentro di sé.

In quella stagione il Palmeiras di Edmundo conquista il campionato Paulista, la coppa Rio San Paolo e il campionato brasiliano. E per finire l’animale vinse anche il titolo come il migliore attaccante della stagione.

Nel 94 tutto rimane sullo stesso livello, il Palmeiras è Edmundo, Edmundo è il Palmeiras, una simbiosi perfetta, continuano a spaccare, vincendo  ancora tanti titoli insieme, con grandi nomi come compagni di squadra, tra cui il grande Rivaldo, vinsero il Paulistão e la serie A. Una squadra magica che in quegli anni ha segnato la storia del calcio brasiliano e mondiale.

Diventò “o animal”  per la sua generosità in campo, ma anche per la sua indole,  con un comportamento sempre esplosivo.

Nel 1995 Edmundo lascia il Palmeiras e va al Flamengo, per fare l’attacco dei sogni, con Romario e Savio, appena presi dal club di Rio.

edmundo flamengo - Edmundo o animal: Tutta la storia!

In questa prima storia con Palmeiras, Edmundo giocò dal 1993 al 1995 ben 180 partite, con 106 gol e conquistò 5 titoli.

La sua nuova avventura con il Flamengo non andò tanto bene, non hanno vinto niente, anche se erano i favoriti, l’attacco dei sogni si rivelò un disastro totale, i tre calciatori sembravano incompatibili, come tre prime donne.

Tanto che Edmundo giocò solo 23 partite segnando pochi gol, 9 per la precisioni, insomma numeri bassissimi per lui.

In questa sfortunata stagione, ci sono stati tanti casini fuori e dentro al campo, con risse a suon di pugni e calci in faccia, in una partita Edmundo dopo aver colpito l’avversario con un destro in faccia, fu colpito a sua volta da 3 pugni sulle tempie che lo stordiranno alla grande.

Anche il suo rapporto con Romario, all’inizio molto buono, piano piano affondò, dicono che si sono anche picchiati negli spogliatoi, ma ancora oggi la verità non è uscita fuori.

Sempre in quell’annata maledetta, Edmundo fu coinvolto in un incidente mortale, dove tre persone sono morte.

Dopo tutto quello che era successo, voleva cambiare aria, infatti andò a giocare al Corinthians in prestito, tornando nel primo semestre a giocare ad alti livelli, giocando bene anche in Libertadores.

Ma a fine stagione, decise di tornare a giocare nella sua squadra del cuore il Vasco, dopo 38 partite e ben 32 gol con il Corinthians, una breve ma proficua esperienza. Ma al cuore non si commanda e in quel momento non vedeva l’ora di tornare a casa.

Iniziò a giocare un calcio spettacolo, quella a seconda dei più grandi esperti di calcio brasiliani, fu la sua migliore stagione in carriera, nel 1997, nessuno riusciva a fermarlo, come se fosse illuminato da Dio.

Ogni volta che toccava il pallone, succedeva qualcosa di grande, come una fiamma che accendeva il fuoco della partita. Giocate incredibili, un Edmundo più forte di sempre.

Pensa che la squadra del Vasco da Gama non se la passava tanto bene in quel periodo, nella stagione prima, per poco non andò in serie B, ma con il nuovo Edmundo riuscì ad arrivare seconda nel campionato carioca, e nella massima serie brasiliana andò alla grande.

Sono riusciti a conquistare il campionato di serie A, dopo aver rischiato di scendere di categoria l’anno prima, e come se il Genoa che nelle ultime stagioni sta rischiando di andare in B, riuscisse a vincere il campionato con l’arrivo di un fenomeno l’anno dopo.

Edmundo fu il capocannoniere e miglior calciatore del campionato, fu eletto anche come il migliore attaccante di tutto il sud America.

edmundo seleçao - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Sempre in quella stagione, ha vinto pure la coppa America con la nazionale, una nazionale meravigliosa, con tra gli altri Dunga, Ronaldo, Romario ecc.

Con tutto quel successo Edmundo richiamò l’attenzione di tantissimi club europei, ma decise di andare in Italia e vestire la maglia della Fiorentina.

In questa seconda avventura con il Vasco vincendo tanto, ha giocato 75 partite facendo 59 gol, sempre decisivi.

nel 1998, ha giocato anche nei mondiale, o meglio, era il sostituto di Ronaldo il fenomeno, entrava quando poteva in campo e non brillò particolarmente in quella coppa, dove il Brasile, come ricordiamo, perse la finale contro la Francia.

fiorentina 1998 - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Già nella Fiorentina 1998/1999 trovò uno squadrone, in campo con lui vedevi Rui Costa, Batistuta, e tanti altri campioni. Sulla carta infatti la squadra era favorita a qualche titolo, ma alla fine la viola non vinse nulla e il carattere esplosivo di Edmundo uscì fuori.

In quella stagione pazza, la sregolatezza ha preso il sopravvento, il genio faceva risse, disordini, pazzie in campo e per finire è pure scappato in Brasile per fare baldorie al carnevale di Rio de Janeiro, lasciando la Fiorentina e i tifosi più che arrabbiati.

edmundo carnevale - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Infatti nel 1999 tornò in Brasile al Vasco da Gama, l’unica squadra dove era riuscita fino a quel momento della carriera a splendere.

Nella Fiorentina ha segnato 18 gol in 37 partite.

Nel 1999 il Vasco non andò male in campionato, ma non è riuscito a conquistare titoli, e alla fine della stagione arriva al Vasco, niente meno che Romario, il “baixinho”, che come sappiamo era diventato un quasi nemico dentro lo spogliatoio.

edmundo e romario - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Per sorpresa di tutti, almeno in campo, i due si trovarono, giocando partite spettacolari, da permettere al Vasco nella stagione 2000, ad arrivare lontano, andando anche in finale nel mondiale della Fifa, ma nella finale persero contro il Corinthians ai rigori, proprio con un rigore di Edmundo.

Poi tutto andò a puttane, i due non si trovavano più, tanto è che è nata una famosa rissa tra i due, e per molto tempo si sono beccati prima, durante e dopo le partite.

La dirigenza dovete prendere parte, e questo andò a discapito di Edmundo, perchè il Vasco si schierò da parte di Romario, così da mettere sul mercato il nostro protagonista.

Sempre nel 2000 dopo tutto il casino tra dirigenza e Romario, Edmundo andò in prestito al Santos, in questa terza avventura di Edmundo con il Vasco disputò 37 partite, segnando 26 gol.

La sua storia con il Santos durò pochissimo, perché la società in maniera del tutto sbagliata, ha fatto degli investimenti assurdi, prendendo altri grandi giocatori come Rincon e Carlos Germano, senza possibilità di pagare stipendi così alti, non li pagò proprio.

Tutti i calciatori iniziarono a protestare pubblicamente, in un’intervista, Edmundo dichiarò la mancanza di rispetto ed il fatto che se una società promette di pagare gli stipendi lo deve fare, che deve avere un minimo di coerenza e prendersi le responsabilità, non serve a niente avere una fortuna e non riceverla. 

Al Santos non era piaciuta quella intervista e approfittando della situazione creata ha rimandato Edmundo indietro al Vasco molto prima del tempo stabilito per contratto.

Nel frattempo il Napoli si dimostrò molto interessato al calciatore e dopo qualche settimana di trattative lo ha preso per completare l’attacco di quel Napoli disastroso.

edmundo napoli - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Al Napoli Edmundo non giocò come ci si aspettava, ma la colpa era anche della gestione e rosa della squadra partenopeo, che alla fine della stagione andò in serie B.

Tutta la colpa è ricaduto sul povero Edmundo che almeno questa volta non poteva fare miracoli, chiaramente ha avuto anche lui delle responsabilità, ma ormai era da molto tempo che ogni squadra dove andava in qualche modo lo sfruttava come capo espiatorio degli insuccessi.

A fine stagione dopo tante sfortune, cercate da solo e venute da altri, Edmundo si era stancato di essere preso in giro e soprattutto di andare sempre in prestito in giro per il mondo.

Andò dal giudice a chiedere il proprio cartellino, riuscendo a vincere la causa e liberandosi definitivamente dal Vasco.

Andò al Cruzeiro, dove i casini non finirono mai, oltre a non allenarsi a dovere, sbagliò un rigore contro la sua ex squadra intenzionalmente, il Cruzeiro se n’era accorto e lo scaricò subito. Ancora oggi non si sa bene per quale motivo Edmundo ha fatto una cavolata del genere, molti giornalisti credono che sia stato pagato dalla sua ex squadra, i tifosi invece dicono che ha sbagliato il rigore perché amava troppo ancora il Vasco la sua squadra del cuore, ma come abbiamo visto finora, con Edmundo o animal non si sa mai.

Edmundo ormai aveva 31 anni, e quindi scelse di cambiare aria andando a giocare in Giappone, nella squadra del Tokio Verdy, e anche lì il nostro protagonista non tardò a fare i primi casini, non si fermava più con i guai, dopo tutto quello che era successo in Brasile, ha continuato a fare guai anche in Giappone.

Ma alla fine la stagione era andata bene, visto che la sua squadra che lottava per non retrocedere, riuscì a restare nella massima categoria, senza dubbio Edmundo era il calciatore più forte e decisivo.

Nella stagione successiva, fu acquistato dal Urawa Reds, rimanendo sempre in Giappone, ma dopo soli 3 mesi ha deciso di rescindere il contratto, dicendo che aveva tanta saudade della famiglia.

Ma indovinate un pò dove andò a giocare, ahah, pensate che ritornò nella sua squadra del cuore il Vasco da Gama un’altra volta, sembrava una barzelletta mal raccontata oramai, infatti quella stagione fu un’altra di una serie interminabili di disastri, dopo alcune partite, il Vasco non riusciva più a pagare lo stipendio al calciatore.

edmundo vasco da gama - Edmundo o animal: Tutta la storia!

Stava succedendo la stessa cosa ch’era successo al Santos, e nuovamente il nostro protagonista fece una bella intervista distruggendo la reputazione del club, così nel 2004 Edmundo si trasferì al Fluminense.

Pensate che si è ritrovato per un altro scherzo del destino il suo caro e vecchio amico Romario, che roba!  E ancora una volta andò tutto di male in peggio, il rapporto con il collega era debole, è stato infortunato con vari problemi fisici, insomma un’altra stagione senza successi. Ma se te la vai anche a cercare!

Tutti dicevano che fosse finito, nessuno ci credeva più al nostro caro Edmundo dopo tutto il casino e l’età che avanzava, era molto triste in quel periodo perché vedeva la fine della sua carriera molto vicina. Finché non ricevete un’offerta inaspettata da parte del Nova Iguaçu, una piccola squadra dello stato di Rio.

In quella realtà così diversa, riuscì a mettersi in forma e dopo poco tempo fu contrattato dal Figueirense che doveva disputare il campionato di serie A brasiliana, non ha avuto dubbi, salutò e ringraziò il Nova Iguaçu, capendo subito che era l’ultima opportunità che aveva per giocare a grandi livelli.

Nel Figueirense tornò a giocare alla grande, come se il tempo fosse impazzito, sembrava il giocatore di 10 anni prima, con un eccellente Brasileirao, considerato uno dei migliori giocatori della lega.

Il giramondo Edmundo dopo questa stagione meravigliosa richiamò l’attenzione del suo vecchio club, il Palmeiras, che nel 2006 lo mette sotto contratto, dandogli anche una buona cifra di ingaggio, e chi l’avrebbe mai creduto qualche mese prima, la fenice era rinata.

edmundo palmeiras 2 scaled - Edmundo o animal: Tutta la storia!

E anche qui al Palmeiras giocò molto bene, tra alti e bassi lasciò nuovamente il suo segnò, pensate che in questa stagione è riuscito a diventare il terzo miglior marcatore di sempre della competizione.

edmundo tevez - Edmundo o animal: Tutta la storia!

All’inizio del 2008, come se 5 volte non bastasse, ritornò a giocare per la sesta volta al Vasco da Gama, tutti ridevano dalla scelta, una cosa ridicola, ma al cuore non si comanda.

Una stagione al dir poco patetica, bruttissima, il Vasco giocò così male, compreso Edmundo che andò in serie B, un risultato vergognoso vista la gloriosa storia del club.

La delusione fu così grande per Edmundo, che decise di lasciare il calcio per sempre, lasciando il calcio nel modo più brutto possibile, in lacrime dopo l’ultima partita, proprio la partita che decretò la retrocessione del Vasco.

A 37 anni tutto era finito, dopo 17 anni di carriera dal 1991 al 2008, Edmundo è considerato uno dei più grandi campioni brasiliani, con tanti titoli in bacheca, ben 13 titoli. 

Ha segnato la storia di due club in modo più marcato, quella del Vasco da Gama e del Palmeiras.

Poteva fare sicuramente meglio, l’unica cosa che lo ha condizionato sempre era quel carattere esplosivo, ma forse nel profondo sappiamo tutti che forse era proprio quel carattere a creare la leggenda!

Non dimentichiamo che oltre a tutti i casini dentro in campo, ha fatto ubriacare anche una scimmia!

edmundo scimmia 2 - Edmundo o animal: Tutta la storia!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui