Questo ragazzo è al centro dell’attenzione in questo momento, dicono gli esperti che non è più da considerare una promessa ma oramai una certezza del calcio attuale.

haaland - Erling Haaland il nuovo fenomeno

E’ apparso come una cometa dal cielo! Un giovanissimo destinato alla storia dello sport più seguito del mondo.

Ora partiamo con la storia di Erling Haaland il baby fenomeno.

Erling Braut Halland è nato il 21/07/2000, a Leeds in Inghilterra, si, ti stai chiedendo ma lui non è Norvegese? Tranquillo che ora ti spiego!

Erling è il secondo di tre figli, ha una sorella più piccola Gabrielle e un fratello più grande Astor.

famiglia haaland - Erling Haaland il nuovo fenomeno

E’ figlio di un ex calciatore, Alf-inge, vecchia bandiera del Leeds United.

La sua famiglia è sempre stata segnata dal calcio, suo padre ha giocato anche al Nottingham Forest e Manchester City, è stato un difensore e centrocampista, ed è per questo che Erling nacque a Leeds nel periodo che il padre giocava nella squadra della città.

roy jeane e alf inge haaland - Erling Haaland il nuovo fenomeno

Suo padre ha sempre avuto una rivalità, o meglio, più che una rivalità, con il più famoso calciatore Roy Keane, un giocatore estremamente violento.

In una partita tra Manchester United e Manchester City, Keane entrò in maniera brutale contro Alf-Inge, spaccandolo il ginocchio al padre di Erling, in modo tale che non potesse più giocare a calcio come prima.

Tutto questo per vendetta, dopo una rivalità nata anni prima, durante tante partite e dichiarazioni forti alla stampa.

nel 2003 suo padre lasciò il calcio e la famiglia tornò nel paese di origine in una piccola città chiamata Bryne, dove il piccolo Erling si trovò molto bene.

Era un bambino pieno d’energia, giocava con gli amici a Golf, Handball e faceva atletica, ma la sua passione più grande era il calcio.

nel 2006 a soli 6 anni si è iscritto nella sua prima scuola calcio, la Bryne FK, a questo punto si era già messo in testa che voleva diventare un calciatore professionista come il padre.

Con il padre al suo fianco, il ragazzino si è messo giù a lavorare sodo, pensa che già da bimbo andava in palestra per migliorare il proprio fisico.

Il suo talento cresceva ogni giorno, il suo fisico migliorava sempre, ma non era ancora alto e forte come oggi, ci ha messo un pò per svilupparsi al meglio, era dietro rispetto ai coetanei.

Dai 14 anni in su ha iniziato a crescere molto, ma diventava sempre troppo magro, infatti ha dovuto inserire una dieta particolare per sviluppare la muscolatura, doveva pranzare e cenare due volte, chiaramente in orari differenti, senza contare gli integratori.

Era così tenace e preciso, che l’alimentazione insieme alla palestra e agli allenamenti sul campo, lo cambiarono in maniera radicale, da piccolo e magro in pochi anni è diventato uno dei giovani calciatori più forti in circolazione.

Erling bryne - Erling Haaland il nuovo fenomeno

Nel campionato 2015/2016 nelle giovanili del Bryne, si distaccò segnando 18 gol in 14 partite, numeri incredibili.

Così sorprendenti che lo portarono pensa, a giocare subito con la prima squadra a soli 15 anni, bruciando i tempi. Una squadra che giocava in serie A!

Una scelta non proprio azzeccata, perché il giovane Haaland non giocò tanto bene, in 16 partite non è riuscito a segnare nemmeno un gol, era troppo presto per lui in un campionato senior, non si trovava tanto bene con i compagni di squadra, non avevano feeling e si sentiva poco al suo agio sia dentro che fuori dal campo.

Dopo questa stagione non finita bene, andò a giocare per il club del Molde, uno dei club più forti della Norvegia, che lo pagarono centomila euro.

Il suo periodo nella primavera aveva colpito il nuovo club che non ha perso l’occasione di accaparrarsi il giovane.

Haaland ha fatto il suo esordio con il nuovo club in aprile del 2017, nella coppa norvegese, segnando il suo primo gol da professionista, ma la sua stagione che sembrava dovesse essere ottima, con il tempo andò verso la normalità, con numeri nella media di tutti i giocatori, in 20 partite è riuscito a fare soli 4 gol.

haaland molde - Erling Haaland il nuovo fenomeno

Non male per un giovane di 16 anni, ma nessuno pensava potesse dopo quella stagione diventare il fenomeno che ora è diventato.

Nella stagione successiva, quella del 2017/2018, le cose sono cambiate, Haaland è esploso in maniera sorprendente, tutto andò alla grande. In una partita contro la sua ex squadra riuscì a segnare ben 4 gol nei primi 21 minuti.

Ha continuato a brillare per tutta la stagione, segnando gol decisivi, e con una ferocia e esplosività uniche, si è messo in luce e tutti i grandi club d’Europa si sono messi a guardarlo più da vicino.

A fine stagione era diventato a soli 17 anni il capocannoniere della squadra con 16 gol in 30 partite, giocando un calcio spumeggiante e aiutando la squadra anche nella movimentazione.

Nell’agosto del 2018 il Red Bull Salisburgo prese Haaland per 9 milioni di euro, un acquisto interessante all’epoca, ma nessuno immaginava cosa sarebbe successo da lì a poco.

Il Salisburgo è noto per questi tipi di affari, prende giocatori giovani, li fa crescere per poi rivenderli per almeno due volte il valore iniziale di mercato, ma questa volta non potevano nemmeno pensare ad una crescita così veloce del cartellino.

Ma la storia è piena di contraddizioni e sorprese, pensa che Haaland nella prima stagione con il Salisburgo ha giocato pochissimo, non riusciva a salire sulle gerarchie della squadra e rimaneva quasi sempre in panchina.

Il giovane è stato molto paziente aspettando il suo momento di gloria, un’intera stagione di sofferenza e lavoro duro.

haalandsalisburgochampions league - Erling Haaland il nuovo fenomeno

Nella stagione 2019/2020, tutto cambiò in maniera veloce, il mondo calcistico non era pronto per quello che stava per vedere. Haaland è partito in maniera sublime, finalmente da titolare iniziò a segnare a raffica.

Nella prima parte del campionato austriaco è riuscito a segnare in quasi tutte le partite, il suo fisico potente lo rendeva veloce e insuperabile nei contrasti, è riuscito a fare infatti tre triplette.

Poi in Champions è stato sempre spettacolare, nelle prime 5 partite è riuscito a segnare in tutte le partite, entrando a far parte della storia della competizione, insieme a pochissimi altri, un record importante per un giovanissimo.

 

E dopo questo periodo magico, questa partenza magica, Haaland andò a giocare il mondiale di calcio Under 20 con la Norvegia. Era uno delle stelle della competizione, tutti si aspettavano tanto da lui, ma non così tanto! ahaahha, è stato semplicemente sublime, molti gradini al di sopra dei suoi coetanei.

Infatti in questo mondiale ha battuto tanti record, in una partita contro la piccola Honduras, una partita vinta dalla Norvegia per 12 a zero, Haaland messe a segno 9 gol, una cifra eclatante, sconvolgente, che lo ha proiettato nell’olimpo del calcio.

Perché tra campionato nazionale, coppa nazionale, Champions League e mondiale, il giovane Haaland non smetteva più di segnare gol a raffica.

Haaland finì la competizione mondiale come capocannoniere assoluto, e per questo motivo alla fine dell’anno fu convocato subito nella nazionale maggiore, un altro traguardo storico.

 

A questo punto, a gennaio 2020 è partita un’asta clamorosa per il calciatore, pensa che più di cento club si sono interessati ad acquistarlo. Mi sa che Nino Raiola il suo agente era euforico come uno che ha vinto alla lotteria qualche milioncino!

Alla fine, tra mille richieste e trattative, tra mille colpi di scena e strette di mano, Halland si è accasato al Borussia Dortmund che li ha promesso tanti soldi e la promessa di essere sempre protagonista, aiutandolo a crescere ancora.

haaland - Erling Haaland il nuovo fenomeno

Il club ha sborsato 20 milioni per il calciatore, che in quel momento sembrava la cifra giusta, ma che ora dopo quello che ha fatto, ci rendiamo conto che è stato un investimento clamoroso, perché Haaland ora ha un valore di mercato che sfiora i 100 milioni, incredibile!

Pensa che è arrivato a quota 40 gol in 30 partite, in più ha fatto 8 assist. Qui si parla di numeri da fenomeno assoluto.

Lui sognava di giocare con Ibrahimovic, e avere una carriera simile, ma i suoi numeri sono superiori a quelli di Ibra alla stessa età, tra poco se continua così supererà tutti.

Stiamo a vedere!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui