Cosa significa l’asta per un fantallenatore? Che cos’è?

che cosè lasta di fantacalcio - Cosa significa l’asta per un fantallenatore? Che cos’è?

L’asta di fantacalcio è il momento che permette a tutti i fantallenatori di creare la propria squadra.

Settembre diventa tutti gli anni il mese più bello, dove tutti ricominciano da zero.

Creare la propria formazione di fantacalcio è l’essenza stessa del gioco, l’asta per molti è la fase più bella e coinvolgente, solo i vincitori godono a fine campionato, ma all’asta tutti si divertono ugualmente.

Ci si organizza con le persone reali davanti alla tavola o al pc, ore di puro divertimento, dove ad ogni uno vengono attribuiti fantamilioni da investire sul mercato.

Quanti di noi nella propria vita reale ha mai avuto milioni da spendere per fare acquisti? Pocchissimi! Nasce da un certo punto di vista un sentimento di potere e soddisfazione.

L’attesa durata mesi d’estate sta per finire, sono tutti caldi e pronti per partire con la nuova stagione, il tempo passa in fretta mentre il banditore inizia a chiamare, le mani sudano e i cuori battono all’impazzata.

Siamo tutti in cerca del calciatore da doppia cifra, ma alla fine del campionato nella maggior parte dei casi, questo non avverrà mai, sbagliando gol clamorosi rigori e punizioni il calciatore in questioni si farà odiare.

Invece sarà proprio quel giocatore scommessa, quel “Underdog”, a regalarti una grande gioia e divertimento in ogni giornata di campionato.

Si è vero, ci sono anche i premi finali a fine stagione, soldi veri, ma tutti gli appassionati di fantacalcio non giocano mai per i soldi, ma principalmente per confrontarsi e vivere un’esperienza indimenticabile con i propri amici e “rivali” ogni settimana.

Quante volte abbiamo rinunciato al cinema o siamo rientrati prima dalle vacanze per partecipare ad un’asta di fantacalcio. Quanti litigi tra i fidanzati, quando uno di loro va a fare l’asta lasciando l’altro solo, quanti ragazzi abbandonano la propria fidanzata a casa o al centro commerciale per vivere almeno 3/4 ore di adrenalina pura.

Quante ragazze fantallenatrici non escono per giorni lasciando i fidanzati soli per dedicarsi alla creazione della propria lista e partecipare all’asta che attendono da settimane, se no mesi. Già a ferragosto sono li pronte al fatidico momento.

Quante serate e pomeriggi abbiamo vissuto alla conquista dei nostri futuri calciatori per una stagione che non finisce mai, lunghi mesi di divertimento scaturiti da una giornata passata assieme agli amici.

Durante un asta di fantacalcio amici e vicini di casa diventano aggueriti al massimo, per la prima volta li vedi in quello stato mentale, scoprendo parti del loro carattare ancora mai percepiti.

C’è chi studia e arriva preparatissimo all’appuntamento, c’è invece chi ci arriva alla carlona, chiedendo consigli, che non saranno mai validi, da parte degli altri fantallenatori.

C’è sempre anche il ritardatario, che arriva almeno mezz’ora dopo e poi pretende dagli altri che si sbrighino, alcuni sono così, si fanno desiderare, oppure vogliono soltanto innervosire tutti gli avversari.

In un asta di fantacalcio, la tensione e la concentrazione sono ad un alto livello, più ti sei preparato, leggendo durante l’estate tutte le statistiche e consigli sulle varie testate, siti e blog, più sicuro sarai e non ti farai ingannare dai bluff e nervosismi del momento.

Ci si ricorda dell’asta di fantacalcio, anche dopo la fine del campionato stesso, qualche settimana di relax e poi durante le ciabattate in spiaggia e aperitivi nei locali più alla moda, si ricomincia a parlare di calcio.

Amici che ti suggeriscono i prossimi campioni flop che prenderanno, fidanzate arrabbiate perchè prevedono almeno un giorno di lontananza mentre fai il mercato, escono le prime voci di calciomercato e inizi già a pensare che nome dare alla propria squadra. Non sai ancora se mantenere lo stesso o cambiare, un nome più classico o uno 2.0.

Tutti vogliamo vincere e fare una bella figura durante l’asta di fantacalcio, ma pochi capiscono che non si fa bella figura dopo l’asta, si puoi anche avere delle buone soddisfazione, ma la differenza si vede solo a fine campionato.

Non si vince con i nomi e giocatori trend del momeno, ma si vince con le prestazioni e giocatori costanti e affidabili.

L’asta di fantacalcio è il momento più interessante di tutta una stagione, ma se fatta bene ti potrà regalare sodidsfazioni per molti mesi!

Buon fantacalcio!

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui