La trattativa fra Venezia e Bayern Monaco per Michael Cuisance sembra in chiusura, mancano solo pochi dettagli per un investimento da circa 3,5 milioni di euro.

 

Il centrocampista classe 1999 arriva in Laguna a titolo definitivo. Ha rifiutato il Cska Mosca per il Venezia ed è già in città per le visite mediche.

 

Il calciatore francese non trova spazio in Germania e potrebbe rilanciarsi proprio in Italia.

 

Ma chi è Michael Cuisance? Può fare bene in serie A? Scopriamolo insieme.

 

Advertisement

Mickaël Cuisance è nato a Strasburgo, il 16 agosto del 1999, è un calciatore francese, centrocampista del Bayern Monaco.

 

Dopo essere cresciuto nei settori giovanili di squadre come Strasburgo e Nancy e stato scovato dal Borussia Mönchengladbach, Cuisance è stato una sorta di ‘enfant prodige’ nelle giovanili della Francia.

https://youtu.be/qVzTN7PhQYk

é un centrocampista moderno, sa attaccare e difendere molto bene, abile nell’intercettare i passaggi degli avversari, anticipare i movimenti. Ha un’ottima lettura del gioco e capisce prima le intenzioni avversarie, contrastando nel momento giusto. 

 

Il fatto che sia bravo anche in fase offensiva gli fa avere una marcia in più, dato che sa far ripartire velocemente l’azione, con una buona tecnica e visione, può creare e lanciare subito i compagni in attacco.

 

Con il Borussia, ha vinto il premio di miglior giocatore della stagione nell’annata 2017/18, fondamentale e decisivo in molte partite. La stagione successiva, anche per problemi contrattuali, è finito ai margini, vedendo il proprio minutaggio ridursi drasticamente.

 

Ormai fuori rosa, riceve una nuova opportunità nel 2020 di rilancio, con il Bayern Monaco, ma anche lì non riesce ad imporsi e finisce nelle retrovie finendo in prestito al Marsiglia.

 

Non è riuscito ancora a esplodere tra i senior, i suoi numeri sono solo 13 presenze, 2 gol e 2 assist, ma ha un talento incredibile che aspetta il momento giusto.

 

Può essere un ottimo regista, ha una grande visione di gioco ed è molto bravo con i piedi; con una accuratezza nell’ultimo passaggio ai compagni incredibile.

 

E per non farsi mancare nulla è bravo anche nei dribbling e marcature, con una duttile di gioco molto buona.

 

Pensa che con le nazionali under francesi era quasi sempre titolare, decisivo in tanti tornei dall’U 16 fino all’U 20. Con buone capacità fisiche, alto 181 cm, può fare la differenza.

 

Secondo me ha bisogno di minuti e fiducia, può dare molto in serie A, l’unica incognita che mi fa pensare è a livello di testa e concentrazione. Dovrà ambientarsi in fretta e faticare non poco per capire il tatticismo all’italiana.

 

Il Venezia potrebbe essere il giusto club per vederlo rendere al meglio e finalmente dire la sua in un campionato importante da protagonista. Cuisance è già in città per le visite mediche.

 

E tu che ne pensi del talento francese? Può far bene in serie A?

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui