come ripartire il budget di fantacalcio - Come ripartire il budget al FantacalcioCome ripartire il budget al Fantacalcio

Le migliori strategie su come dividere il proprio budget per il fantacalcio

Molte persone non riescono a gestire neanche la paghetta che li da la propria madre, figuriamoci tanti fantamilioni a disposizione per acquisire i propri calciatori durante un’asta di fantacalcio.

L’asta iniziale è fondamentale per giocare bene tutta la stagione, formando una rosa di livello, più bilanciata possibile.

Ripartire il proprio budget a disposizione per ogni ruolo: portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti può aiutarvi tantissimo nella creazione di una rosa competitiva.

Devi essere molto preparato e avere le idee ben chiare prima del fatidico giorno di mercato, la suddivisione del budget ti da più sicurezza e serenità prima e durante l’asta.

Devi avere uno schema preciso in testa di quando puntare, capire fin dove potrai spingerti e rilanciare, per ogni singolo calciatore.

Durante l’asta succedono sempre degli imprevisti e colpi di scena, perciò più tranquillo e concentrato sei, senza cadere nella trappola dell’agitazione  e del panico, più obiettivo sarai durante ogni puntata.

Però ricordati sempre che possono capitare delle vere e proprie occasioni da sfruttare, in questo caso meglio rischiare tenendo presente sempre i propri obiettivi e modalità di gioco che vogliamo utilizzare.

Queste occasioni ti possono scombinare un pò i piani ma ritorna subito in carreggiata.

Advertisement

 Ogni squadra di fantacalcio se ci pensiamo bene è un grande investimento, perciò se iniziamo a ragionarci come degli investitori, come quelli di Wall Street, avremmo più possibilità di vittoria.

È tutta una questione di razionalità, intuito e valutazione dei rischi.

Dividiamo infatti le strategie possibili in ben 4 categorie diverse, in base al rischio: Conservativa, equilibrata, offensiva e all-in!

1 – Strategia conservativa:

Qui si punta su una difesa top, consigliabile quando ci sono dei modificatori dedicati al reparto difensivo. Avrai meno probabilità di prendere dei malus dai portieri e difensori e più probabilità di ricevere molti bonus da loro (dipende dai modificatori impostati dalla propria lega) . quindi in questo caso il modulo di gioco consigliato è il 4-4-2.

Percentuali:       Portieri= 15%

                               Difensori= 25%

                               Centrocampisti= 30%

                               Attaccanti= 30%

I rischi di questa strategia: avere a fine mercato un centrocampo di bassa qualità, trovarsi in attacco senza almeno un bomber da doppia cifra, se la difesa gioca male sei finito, avere nei reparti più offensivi pochi titolari fissi.

2 – Strategia Equilibrata:

Abbiamo qui una squadra equilibrata appunto, tutti i ruoli sono coperti da calciatori di buon livello, costanti e che sommano sempre tanti punti. Non c’è un reparto più forte di un’altro, ma il livello sarà molto simile tra di loro.

È di solito la scelta più comune,  che ti da sicurezza e con meno rischi. Modulo consigliato, il 4-3-3.

Percentuali:       Portieri: 10%

                               Difensori: 20%

                               Centrocampisti: 30%

                               Attaccanti: 40%

Qui non ci sono tanti rischi, l’unica cosa che può succedere, è quello di trovarsi senza Top Player. Senza giocatori che ti possano fare la differenza.

 Può diventare una squadra regolare ma noiosa, senza spunti, da metà classifica.

3 – Strategia offensiva

Puntiamo in questa strategia a preferire l’attacco, puntando principalmente sul reparto offensivo.

È una strategia più rischiosa di quella equilibrata, ma se trovi i giocatori giusti anche nei reparti difensivi con il budget disponibile, questa strategia ti da più probabilità di vittoria.

Prendi in considerazione anche i centrocampisti che nelle proprie squadre giocano in attacco, tanto potrai schierare al massimo 3 attaccanti, ma se aggiungi almeno 1 di questi “fuori ruolo”, avrai una punta in più da sfruttare.

Il modulo prescelto per questa strategia è ovviamente il 3-4-3.

Percentuali:       Portieri= 8%

                               Difensori= 10%

                               Centrocampisti= 34%

                               Attaccanti= 48%

I rischi di questa strategia sono tanti, se non prendi gli attaccanti giusti sono guai, rischi di avere dei difensori scarsi e senza continuità, idem per i portieri, se non ti segnano gli attaccanti è quasi sicura la sconfitta, rischi di giocare sempre con 1 in meno in difesa e non puoi aspettare regolarità dalla tua rosa.

4 – Strategia All-in:

Questa è la più rischiosa di tutte, ma forse la più divertente in fase d’asta. Si rischia tutto su 3/4 Top player in Attacco.

Qui se ti va bene avrai tantissima probalità di vincere la tua lega, ma se non va, sarai di sicuro l’ultimo.

Durante l’asta farai arrabbiare tantissimo i tuoi avversari fantallenatori, prenderai i loro begniamini e ti sentirai un dio greco. Ma poi a fine campionato se non azzecchi i giocatori giusti, da dio, passerai ad essere soltanto lo zerbino della lega.

Percentuali: NON ESISTONO! Devi puntare 1 su tutti i giocatori tranne che sui tuoi 3/4 Top Player!

Fai attenzione in fase d’asta! Perchè devi essere sicuro di aggiudicarti almeno quei 3.

Non sarà facile completare la tua rosa puntando solo 1 sugli altri, devi essere molto bravo a prendere titolari ad 1 fantamilione, in una lega da 10 squadre o più, rischi di non completare la rosa.

Queste strategie vengono scelte, di solito, in base al proprio carattere e esperienza. Non arrivare impreparato durante l’asta.

Metti per scritto un piano A ma anche un piano B! Se succedono dei casini durante l’asta e devi cambiare rota, avrai già un’alternativa valida.

Ottimizza sempre le spese per ogni reparto, devi essere coerente. La vittoria finale indipendentemente dalla strategia scelta non è mai garantita, ma avrai sicuramente più possibilità se ti prepari meglio degli altri.

E allora? Quale strategia addoterai?

LASCIA UN COMMENTO

dai inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui