L’importanza dell’allenatore nel calcio

Molti purtroppo, ancora non hanno capito che il ruolo dell’allenatore è fondamentale.

Molti credono che siano solo i calciatori o quasi, che fanno la differenza tra chi perde e chi vince in campionato, riducendo l’importanza dell’allenatore.

Ma vorrei dirti che l’impatto dell’allenatore, secondo il mio modesto parere, può arrivare se vogliamo trasformarla in percentuale, di almeno il 40% della forza di una squadra, e ora vi spiego il perché.

Pensiamo solo al gioco, alla mentalità, al come affrontare le partite, alla guida del maestro. Tutti noi abbiamo bisogno di seguire una strada, di una guida che ci possa portare ai nostri obiettivi.

Ogni allenatore, ha il suo metodo, ha la sua visione che vuole trasferire ai propri giocatori, ora ti elenco i punti più importanti che ogni allenatore percorre per costruire una “vera” squadra:

  • Lo schema di gioco: abbiamo visto che tante rose, con ottimi giocatori sulla carta, non hanno vinto nulla per mancanza di uno schema di gioco ben definito, un modo di giocare preciso, un’identità tattica che contraddistingue le squadre più forti. È meglio avere un ottimo schema di gioco e giocatori medi, che avere ottimi giocatori e uno schema di gioco che non c’è.

  • La mentalità: il punto più importante, non solo nel calcio, ma dico anche della vita in generale, solo chi ha un atteggiamento di un certo tipo, un pensiero evoluto può fare buoni risultati. La mentalità che porta un allenatore all’interno di una rosa, determina nel profondo i comportamenti e prospettive dei giocatori, l’atteggiamento mentale forte. Un allenatore forte, porta con sé, disciplina, educa i propri giocatori alla vittoria, un bagaglio di scelte e strategie mentali che possono essere sfruttate.

  • L’ambizione: quando tu hai un allenatore che arriva in squadra per vincere tutto quello che c’è in gioco, tutto cambia! Le motivazioni sono elevatissime, porta una carica, un’adrenalina positiva. Quando uno si sveglia alla mattina soltanto per vincere, per fare la storia, e normale che anche la squadra riceverà questo input.

  • La valorizzazioni delle risorse: se un allenatore riesce a valorizzare i giovani e spremere tutto quello che possono dare quelli più esperti, avrà sempre il meglio della propria squadra, e avrà più probabilità di vittoria.

  • La reputazione: questo è un punto particolare, perché ci sono degli allenatori che, quando vanno ad affrontare certe partite, la loro reputazione arriva prima. Insomma una carica di importanza e valore che colpisce la propria squadra, ma anche gli avversari. Come uno scudo che difende e colpisce l’altra squadra, creando una certa paura, la partita non è ancora iniziata, ma gli altri si stanno già cagando addosso.

Quindi riassumendo, tutto quello che porta un allenatore ad una squadra: Uno schema, la mentalità, l’ambizione, la valorizzazione delle risorse e la reputazione.

Come possiamo dopo tutto quello che abbiamo visto qua sopra, dare poca importanza al lavoro degli allenatori? Dal mio punto di vista, non si può!

Avere un ottimo allenatore, ti può portare alla vittoria, se invece hai una rosa con molto talento ma una guida scarsa, avrai poca probabilità di vincere qualcosa.

Lascia un commento